Storia

Verso la fine del 1780 una delle due ultime Gualandi, Maria Lessandra sposa il Cav. Francesco Franceschi, nobile pisano, e la villa coi terreni passa nella sua discendenza.
Verso il 1890 i coeredi Franceschi Gualandi cedono tutto al loro antico fattore, Sabatino Fusi.

Poco dopo il Fusi vende il tutto a Oscar Tobler, ricco industriale svizzero, che unisce questi beni a quelli già Cybo Malaspina poi Este infine Asburgo Lorena, posti oltre i condotti, costituendo l’attuale Tenuta di Asciano.
L’intera proprietà viene venduta da Tobler alla famiglia dell’attuale proprietario nel 1939. La villa, a quest’ultimo passaggio di proprietà, versa in cattive condizioni e viene effettuato un radicale intervento di restauro a cura dell’Arch. Severini di Pisa.

<< indietro